Menu

      

Sever e Opresnik vincono la 70° edizione della gara di Pedavena

 

La coppia del Bocce Club Belluno composta da Gregor Sever e Gregor Opresnik si è aggiudicata l’edizione numero 70 della gara a coppie AB/CD organizzata dalla società Pedavena. In finale la coppia del Bocce Club Belluno ha battuto 9-8 all’ultimo tiro Francesco e Giacomo Ormellese (Noventa), rispettivamente zio e nipote. In semifinale sono stati eliminati Silvia Dionisio-Francesco Feruglio (Quadrifoglio) e Davide Cumero-Dino Di Fant (Bocce Club Belluno).

Hanno dovuto lasciare la gara nei quarti Romano Sommacal-Moreno De Min (Rondinella), Luca Sommacal-Michele Da Riz (Dolomiti Bes), Walter Agnesini-Jure Koziek (Borgonese) e Andrea Casagrande-Denis Pautassi (Pedavena).

Sono stati eliminati negli ottavi Angelo-Zornio-Fabio Rizzotto (Permac), Davide Ponzo-Enrico Barbero (Spilimberghese), Silvano Bravo-Paolino Diral (Noventa), Manuel Lituri-Mauro Bunino (Ponte Tegorzo), Massimo Rosso-Rodolfo Basano (Pro Valfenera), Ugo De Bon-Adolfo Tormen (Cavarzano), Aldo Bianchet-Ermanno D’Isep (Bocce Club Belluno) e Stefano Vanz-Luca Fant (Vita e Sport).

La gara, diretta da Eros Del Bianco, è stata preceduta da un quadrangolare tra società che partecipano al massimo campionato per club (vinto dal BRB Ivrea con Luigi Grattapaglia-Enrico Birolo-Daniele Grosso-Denis Pautassi) e da una dimostrazione di tiro progressivo e staffetta. Da segnalare, nella staffetta, il 59/60 ottenuto dal tandem Stefano Pegoraro-Marco Ziraldo.

A Pedavena sono stati tre giorni (13/14/15 agosto) di bocce ad altissimo livello. Tutto è andato per il meglio grazie a un’organizzazione impeccabile. Le aspettative non sono andate deluse grazie al grande lavoro dello staff coordinato dal presidente del Pedavena Mauro Ceccon.

Nella foto i semifinalisti, gli arbitri e i dirigenti della società Pedavena.

 

Antonella Laurenti

 

 

Accedi per commentare

"Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.

Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001."