Menu

      

× Spazio dedicato alle discussioni di carattere generale.

CAMPI SINGOLARI

  • mappiani
  • Avatar di mappiani Autore della discussione
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Junior Boarder
Di più
14/04/2018 14:22 #28820 da mappiani
mappiani ha creato la discussione CAMPI SINGOLARI
Penso che a molti di noi sia capitato di giocare, specie nel passato, su campi da bocce “singolari” per vari aspetti; spesso si trattava di campi “rubati” a un territorio sfavorevole (molto acclive) o in spazi angusti (casi molto comuni nella mia Liguria), ma la passione per il nostro sport e la sua diffusione erano tali da spingere gli appassionati ad “inventare” i campi realizzandoli nei posti più strani.
Dato che con la contrazione della pratica del nostro sport sul territorio e con la sua “specializzazione”, che porta ad avere meno bocciodromi meglio strutturati ed organizzati, si osserva la progressiva sparizione di questo tipo di campi, mi sembra opportuno salvarne almeno la memoria o comunque segnalare realtà di questo tipo a rischio estinzione (invito tutti a farlo su questo forum); oppure segnalare campi davvero molto particolari, come quello che mi accingo a descrivere.
Il campo si trova a Castelnuovo Magra, ridente paesino dell'estremo levante ligure che sorge in cima ad un colle, di cui allego qualche veduta:






Come si vede l'abitato è dominato dai resti di un castello che ha una storia antichissima, basti pensare che Dante in persona nel 1306 vi fu presente per la firma di un patto di pace tra i Vescovi di Luni e i Malaspina.

Ebbene il campo di cui parliamo...si trova nel castello ed è singolare per più di una ragione!
Esso trova spazio nello stretto piano che esiste tra il massiccio bastione est e il muro perimetrale del castello stesso, come mostro nelle foto seguenti:








Si tratta di un campo regolare del Volo (credo manchi solo mezzo metro nel senso della lunghezza) cinto però da tavole per ragioni di sicurezza.
La prima particolarità è quindi quella di trovarsi in un posto davvero singolare (metto di seguito l'impressionante visione strapiombante del campo che si ha dalla cima della torre):




La seconda è quella di essere un po' un campo “di confine”: sebbene si pratichi il Volo fino alla vicina Massa, bastano pochi chilometri per cominciare a trovare i campi della Raffa.
La terza è che si presta alla pubblicità del nostro sport: potete immaginare quanti turisti vi si imbattano durante la visita del castello.
Il campo è praticato da una quindicina di anziani appassionati soprattutto d'estate; faccio rara eccezione stagionale io che pur essendo di Genova ma capitando sovente a Castelnuovo, lo utilizzo per qualche bocciata di allenamento al Volo o qualche partitella di Petanca con mio padre.
Non so fino a quando il campo “resisterà”, ma indubbiamente esso non solo rappresenta un importante possibilità di svago nel paese ma anche, ritengo, una rilevante testimonianza culturale che non andrebbe dispersa.

Ciao
Marco
Ringraziano per il messaggio: reny_lucco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • mappiani
  • Avatar di mappiani Autore della discussione
  • Offline
  • Junior Boarder
  • Junior Boarder
Di più
05/06/2019 17:23 #29099 da mappiani
mappiani ha risposto alla discussione CAMPI DA RICORDARE: Bocciofila Laviosa
Questa volta ci troviamo a Pegli, quartiere a ponente di Genova da sempre particolarmente "bocciofilo"; anche qui però, ahimé, le cose stanno cambiando rapidamente.
A livello degli anni '70 e '80 la delegazione contava almeno 5 bocciofile del Volo, escludendo campetti isolati; si è poi instaurato un processo che ha portato alla sparizione di alcune Società e alla trasformazione di altre verso la specialità Petanca.
Oggi del Volo non resta neppure una bocciofila mentre ci sono 3 società della Petanca note a livello nazionale: Lanternino, Infra e Scogliera (le prime due provenienti dal Volo).
Tra le società scomparse, segnalo quella del Quartiere Giardino che annoverava 4 campi immersi nel verde ed ora è trasformata in un parcheggio ma soprattutto la società Laviosa di cui allego qualche tristissima foto.
Si trattava di una società molto vivace, con 4 campi regolari e una sede, immersa in un bel boschetto; in questo caso essa esiste ancora ma versa nello stato di totale abbandono mostrato nelle foto.












Ringraziano per il messaggio: reny_lucco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.363 secondi

"Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.

Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001."