Menu

      

× Spazio dedicato alle proposte o ai consigli da far pervenire direttamente alla FIB. Viceversa spazio dedicato alle comunicazioni della FIB nel quale commentare, criticare, avanzare proposte di cambiamento.

Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?

  • gualtiero
  • Avatar di gualtiero Autore della discussione
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Gold Boarder
Di più
21/09/2017 22:22 #27815 da gualtiero
gualtiero ha creato la discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
Il dimissionario comitato di Biella, composto da, Fabrizio, Davide, Gualtiero, Enzo, Massimo, Rinaldo, Roberto, Alessandro, Mario, Luca, Paolo, Ettore e Marco, si congeda.

Abbiamo finito la nostra esperienza alla guida del Comitato Fib di Biella.
Peccato, lasciamo con un po’ di amaro in bocca per svariati motivi ma tutto l’entusiasmo e le motivazioni che animavano il gruppo si sono affievolite man mano che il nuovo corso della direzione Regionale e Nazionale prendeva piede e si approfondiva la conoscenza delle figure preposte.
Non abbiamo la presunzione di essere migliori, ma sappiamo di avere la coscienza a posto e quando ci guarderemo allo specchio non dovremo farci delle domande su quale maschera indossare alla mattina e quale nel pomeriggio.
Si sarebbe potuto, non condividendo le regole del gioco cambiate in corsa , comunque allinearsi turandosi il naso, ma sono giochetti che tanto ricordano la nostra triste conduzione politica nazionale e che preferiamo lasciare ad altri più inclini al voltafaccia e alla assoluta incoerenza volta solo alla possibilità di agganciare una seggiola e due fotografie su facebook.
Già Facebook, anche nelle bocce i social la fanno da padrone oggi, ma con dei precisi distinguo:
Sei a favore del nuovo corso ? perfetto, divulga pure il verbo !
Sei un oppositore ? sarai bannato e redarguito per l’uso improprio del mezzo !
Forse perché non siamo stati pervasi da Erato e Cupido come evanescenti figure che dovrebbero essere di riferimento……
Si vuol far passare il concetto che abbiamo bloccato l’attività a Biella, ma questa è stata una scelta decisa dalle società su “involontaria istigazione” di chi avrebbe dovuto far chiarezza e invece ha portato ancora più confusione.
Si è convinti che se si è investiti di una carica qualunque si diventa onniscienti e onnipotenti, poi il duro confronto con la realtà ti riporta con i piedi per terra.
Di certo questa decisione ha avuto e ha il nostro completo appoggio, visto la totale assenza di indicazioni certe su visite mediche e defibrillatori , tant’è che essendo responsabili ad interim del bocciodromo comunale, in attesa del bando di assegnazione, abbiamo preferito non continuare l’attività al suo interno non essendo al momento a norma stando a quanto si può sapere o meglio non sapere attualmente.
Abbiamo cercato in tutti i modi , forse anche troppo ostinatamente, un dialogo con le istituzioni e chi le dovrebbe rappresentare, ma l’unico risultato ottenuto è stata la consapevolezza di avere di fronte personaggi estremamente autoritari o meschinamente finti, poco interessati ai problemi delle piccole realtà locali e invece molto più legati e attenti al proprio status e ai vertici.
Eppure si era sempre sostenuto che la Base fosse la componente più rilevante e degna di attenzione del movimento….. ah già, però si era in campagna elettorale !

il Cambiamento ..... il nuovo che AVANZA...

è stato nominato Commissario Straordinario il Dott. Dantonia Giovanni

OPS ma allora è il vecchio che avanza ??? il Dott. Giovanni era già stato presidente del Comitato di Biella per il quadriennio 2013-2016... La sua lista ebbe la meglio sulla lista di Sante Tregnago attualmente responsabile della Commissione Tecnica Regionale... Il Dott. Giovanni decise di non ripresentarsi per questo quadriennio, il sig. Tregnago non riuscì a trovare nessuno che si candidasse in opposizione al nostro gruppo ... ed ora si uniscono, con altre figure di secondo piano, e amministreranno il Comitato di Biella... questo è il cambiamento ?

 Le motivazioni del commissariamento a firma del segretario generale:

“.... il Consiglio Federale, riunitosi ul 15 settembre u.s., ha deliberato il Commissariamento del Comitato stesso ed ha nominato Lei ( Dott Dantonia Giovanni ) Commissario Straordinario.
Tale decisione si è resa necessaria in quanto l'intero Consiglio Provinciale dimissionario è in totale opposizione all'attuale dirigenza federale creando, pertanto, dubbi sulla possibilità di una corretta gestione. La invito, quindi, a porre in essere tutti gli atti di verifica necessari per la massima chiarezza e trasparenza gestionale dell'organo territoriale in questione. “
 
Per chiarezza : il Comitato di Biella è commissariato in quanto il Presidente ed il Consiglio sono dimissionari dal momento che non sono assolutamente allineati ai diktat dell’autoritaria attuale dirigenza regionale e nazionale e i sollevati “dubbi sulla possibilità di una corretta gestione” sono diffamatori e lesivi dell’immagine di persone che hanno prestato la loro opera, facendo MIGLIAIA di km e impiegando la maggior parte del loro tempo libero a favore della Federazione senza mai aver chiesto UN EURO ! 

Il Comitato ha sempre garantito l’onesta attività sportiva e gestionale con il ricavato dei tesseramenti che purtroppo ha dovuto utilizzare principalmente per pagare le bollette del bocciodromo e i maldestri tentativi di sistemazione dello stesso ( chiedere al Dott Dantonia per informazioni al riguardo ) rinunciando a qualsiasi compenso a favore dei nostri giocatori e società  senza pretendere mai nulla e questi “Signori” hanno il coraggio di scrivere "chiarezza e trasparenza gestionale" ???  
                     
 In queste poche righe si evidenzia ancora una volta la totale assenza di democrazia gestionale e la scarsa considerazione della base da parte di questa nuova Federazione, che in pratica ti obbliga a non farne parte se non ti allinei in tutto e per tutto.…

E pensare che nelle intenzioni del CONI, con l’eliminazione delle liste bloccate, c’era la volontà di dare spazio anche alle minoranze !

Qualcosa non ha funzionato……..

Ad maiora !

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
22/09/2017 08:50 #27818 da MICHI52
MICHI52 ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
Complimenti... penso che ha breve altri Comitati seguiranno quello di Biella...
purtroppo il DIALOGO costruttivo non è possibile con i NOSTRI rappresentati del SETTORE VOLO...
sarò anch'io spettatore del chiamato CAMBIAMENTO....
AUGURI....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
22/09/2017 09:54 #27819 da sornione
sornione ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
La nuova federazione con questo cambiamento avrebbe dovuto andare in tutti i comitati e spiegare quella fosse il nuovo cammino,
prendere per mano i comitati e davanti alle problematiche prendersi del tempo e riflettere quali potevano essere le soluzione e se le soluzioni c'erano . Chi lavora nello sport delle bocce e sicuramente anche in altri, nell'amatoriale quasi sempre è un volontario ed onesto, se non comunichiamo con loro li perdiamo e la fila dietro di che vuole prendere il posto io non l'ho mai vista.
Aldo Minoletti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
23/09/2017 14:55 #27826 da Mec
Mec ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
Saluti a tutti,
dimissionario anche il comitato di Novara.
Vogliamoci bene,
Mec.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
23/09/2017 18:38 #27829 da MICHI52
MICHI52 ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
Avanti con il CAMBIAMENTO....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
24/09/2017 00:33 #27834 da csx
csx ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
il nuovo direttivo.,fib .è riuscito a togliere quel minimo di autonomia ai comitati provinciali ,cosa indispensabile per operare bene , e sta perdendo dei volontari che si sono sempre adoperati per portare avanti l'attivita'sul territorio di competenza .cotinuiamo pure a commissariare.......ma i problemi restano........BUONANOTTE A TUTTI .

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
27/09/2017 20:30 #27870 da pino
pino ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
Alberto che idea ti sei fatto sulle dimissioni del comitato di Biella e Novara

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
27/09/2017 22:51 #27871 da franiero
franiero ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
Ma anche quelli di Vercelli e Canavese?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
28/09/2017 08:24 #27878 da alberto
alberto ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?

pino ha scritto: Alberto che idea ti sei fatto sulle dimissioni del comitato di Biella e Novara


Penso che la situazione era diventata ingestibile da entrambe le parti, bene ha fatto i comitati che non erano in linea con la direzione centrale a dimettersi, avrei fatto lo stesso ma con tempi e metodi diversi, mi spiego meglio. Io stesso un anno fa oscurai Bocce in Volo dicendo oltretutto che Bocce in Volo sarebbe stato chiuso definitivamente se non avesse vinto Giunio. Ci credevo al tal punto (e ci credo tutt'ora) sulle capacità dell'attuale Presidente che avrei addirittura messo a tacere un sito che per me era tutto.
Ma ho dato tempo, ho aspettato, ho atteso che tutto avvenisse nero su bianco, non l'ho chiuso (anzi, non lo avrei chiuso) se non a elezioni avvenute. Se per i Comitati dimissionari (Biella, Novara, Vercelli e Canavese) una delle più grandi problematiche più grandi è la questione soldi (che prima erano gestiti dai Comitati, ora vanno a finire a Roma) che mina l'autonomia dei Comitati stessi (i soldi una volta che vanno a finire a Roma poi secondo loro non tornerebbero più indietro, almeno non al 100%) bene non mi sarei dimesso prima di averne la certezza, avrei spiegato le mie motivazioni, minacciato le dimissioni nel caso avessi avuto ragione e atteso, atteso di vedere come andavano le cose e successivamente, nel caso avessi avuto ragione, mi sarei dimesso.
Ma le motivazioni delle dimissioni sono anche altre, non conosco tutte le varie motivazioni, non conosco i personaggi, non conosco il passato. So solo che mi sembra tutto così coordinato, tutto così puntuale, mi puzza un pò ecco.

Chiuso con un post di Amos Muscheri pubblicato stamattina sul pagina "Bocce verso il cambiamento" che riprendo totalmente senza alcuna modifica perché sintetizza totalmente il mio pensiero:

Ultimamente leggo post di bocciofili, da atleti a dirigenti, che si lamentano della nuova gestione federale, delle modifiche al regolamento tecnico ma soprattutto delle modifiche alle disposizioni e alle regole amministrative. Penso, come ho sempre sostenuto, non solo in ambito sportivo, che un politico quando vince le elezioni e soprattutto quando vince con una maggioranza così come il presidente De Sanctis, debba poter lavorare per l'intero mandato e poi essere valutato al termine dello stesso. Mi sembra un po' prematuro valutare già da ora i risultati di una macchina che non ha ancora avuto neanche il tempo di accendersi. Sicuramente il cambiamento spaventa soprattutto dopo decenni di gestione all'acqua di rose (se di gestione si può parlare), non so se le scelte della dirigenza federale saranno vincenti, fatto sta che la nostra federazione stava cadendo in un baratro profondo e buio dalla quale bisognava uscire prima possibile. Leggo accuse e parole molto pesanti che vanno ben oltre la valutazione politica e sportiva e penso che questo forse è dettato da chi ha sempre gestito e manipolato gli organi periferici come stesse gestendo il bar dell'oratorio di paese e non un ufficio territoriale di una federazione del coni tra le più importanti, personaggi che però ahimè ora si trovano con una federazione più autorevole e decisa a diventare una struttura organizzata e professionale come merita.
Ripeto non so se questa politica porterà i risultati sperati anche se ci ho creduto e ci credo fin dal primo giorno, ma un risultato sicuramente è già stato raggiunto, i rami secchi e le mele marce si stanno staccando da soli e dove non lo fanno vengano aiutate pertanto la pulizia e il rinnovamento tanto atteso e sperato da chi vive questo sport con passione e dedizione secondo me è arrivato.
Veritas temporis filia est

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
28/09/2017 15:14 #27881 da Mec
Mec ha risposto alla discussione Comitati dimissionari del Piemonte, Biella il 1°,ne seguiranno altri ?
Saluti a tutti,
da un'indagine fatta ai comitati dimissionari, alle società che non intendono riaffiliarsi ed ai giocatori che non rinnovano la tessera, ho dedotto che le dimissioni dei comitati sono scaturite dalle imposizioni emerse all'incontro con il presidente avvenuto a Torino, dove veniva detto "questa è la federazione se no...... e con la mano veniva indicata la porta", quando invece in campagna elettorale si prometteva l'ascolto della periferia e della base.
La non riaffiliazione e tesseramento, oltre all'incertezza sulla responsabilità defibrilatore e visite mediche, è il non avere al 28 di settembre il regolamento dei giocatori e delle competizioni, prima vogliono sapere e poi decidono.
Vogliamoci bene,
Mec.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.238 secondi

"Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.

Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001."